fragm

cette fin du monde de poche s’exprimait tout entière dans la syllabe fragm (Michel Leiris)

  • Commenti recenti

  • Classifica Articoli e Pagine

  • Articoli Recenti

  • Archivi

  • Categorie

  • Meta

  • Blog Stats

    • 21,686 hits
  • settembre: 2011
    L M M G V S D
    « Ago   Ott »
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    2627282930  
  • Pagine

Antonio Negri / Alma Venus

Posted by alfredoriponi su settembre 17, 2011

L’inno lucreziano all’Alma Venus non risuona più come un canto disperato nella notte nella quale trionfa la turbolenza cosmica di una tempesta di atomi che ripetono l’eternità cieca del mondo, non è una patetica cometa nell’immobilità dei cieli. Alma Venus è qui interamente creatrice e l’inno canta la creazione continua dell’eterno. La generazione è irriducibile: l’orrenda favola che considera corruzione e distruzione come suoi complementi necessari, è l’illusione di un mondo immobile, di un cosmo a somma zero, di un essere privato d’amore. L’essere, di contro, non potrà più tendere verso la morte, quando sia stato generato, e la generazione vale per l’eternità. Il nulla, la morte sono prima dell’amore, prima dell’esperienza di generazione dell’essere; poi l’essere si rigenera eterno nel comune.

[Antonio Negri, Kairòs, Alma Venus, Multitudo,  manifestolibri 2006]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: