fragm

cette fin du monde de poche s’exprimait tout entière dans la syllabe fragm (Michel Leiris)

  • Commenti recenti

  • Classifica Articoli e Pagine

  • Articoli Recenti

  • Archivi

  • Categorie

  • Meta

  • Blog Stats

    • 21,377 hits
  • dicembre: 2007
    L M M G V S D
    « Nov   Feb »
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  
  • Pagine

Sergio Quinzio /Sol invictus

Posted by alfredoriponi su dicembre 22, 2007


Gesù Cristo-Sol Invictus,
Grotte Vaticane

Il sole invitto. Alla mezzanotte tra il 24 e il 25 dicembre, nell’antica Alessandria, si compiva l’iniziazione di certi neofiti pagani. All’alba una processione usciva da una grotta incontro alla prima luce portando una statuetta di bimbo, simbolo dell’infanzia del sole, che da quel momento in poi avrebbe cominciato a levarsi sempre più alto col progredire della stagione. Si gridava con esultanza: “la vergine ha partorito, la luna cresce!”. Un rito simile veniva celebrato, sempre ad Alessandria, anche nella notte tra il 5 e il 6 gennaio.
La celebrazione della nascita di Cristo, non fissata dalla tradizione a una data precisa, si afferma nella chiesa solo tardivamente, e in connessione, più che in contrapposizione, con feste pagana. Cristo, sole di giustizia, viene identificato con le antiche divinità solari. La tenebra è fugata, il sole rinasce nel buio della più lunga notte invernale. Papa Leone, nel quinto secolo, aveva ragione di lamentare che il giorno di Natale i cristiani “prima di entrare nella basilica del santo apostolo Pietro si soffermano sui gradini, si girano verso il sole nascente, e piegando la nuca s’inchinano per rendere omaggio al suo splendente disco”, commovendosi “non a motivo della nascita di Cristo, ma piuttosto per il risorgere del sole”. È vero però che l’assimilazione tra Cristo e il sole, ricorrente nei Padri della chiesa, rivelava già un atteggiamento religioso profondamente intriso di misticismo solare. E le plebi agricole cristiane non meno di loro sentivano intensamente il sacro mistero degli astri che scandiscono i ritmi naturali. […].
Con il ritorno delle feste cristiane all’orizzonte della religione cosmica si ridissolve la rivelazione biblica. La commistione con il simbolismo cosmico, conseguenza e causa insieme della penetrazione del cristianesimo in aree culturali lontane dalla Palestina, ne altera sincretisticamente i significati. Del Natale è andato in gran parte perduto proprio ciò che era fondamentale, e cioè il senso dell’umile nascita del Messia come inizio della perfetta manifestazione escatologica di Dio.

(Sergio Quinzio, La croce e il nulla)

Annunci

17 Risposte to “Sergio Quinzio /Sol invictus”

  1. alfred58 said

    Con questo post ringraziamo tutti gli amici che sono passati a lasciarci gli auguri: grazia,het, lefty, mad, barbara…anche ernie e gg…
    Auguriamo a tutti un Buon Natale e un 2008 splendido

    alfred e farouche

    Roma ,22 dic 2007

  2. Cari alfred e far,
    grazie degli auguri ricambiati…ma a Quinzio, se ci fosse ancora, direi: Sergio, ancora uno sforzo.. per capire la Chiesa 🙂
    Egli scrive: “Del Natale è andato in gran parte perduto proprio ciò che era fondamentale, e cioè il senso dell’umile nascita del Messia come inizio della perfetta manifestazione escatologica di Dio”.
    Troppo poco! Davvero troppo poco! “Il senso dell’umile nascita del Messia” è stato non solo perduto, ma villipeso, sfregiato, capovolto dalla Chiesa in quanto Istituzione, in quanto apparato disciplinare, alleato ai poteri costituiti…
    Gratta gratta – l’esperienza me lo insegna – accade spesso (dico non sempre, ma molto spesso) che dietro le auliche esegesi del biblista si nasconde un paraculo!
    Fucilatemi pure, cari amici. Ma la penso così (la mia lista esemplificativa sarebbe troppo lunga: ve la risparmio).

    Quinzio a parte, vi auguro un 2008 pieno di amore e di felicità.
    Mario

  3. alfred58 said

    auguri a orsarossa, di cui ci siamo “colpevolmente” dimenticati nella fretta…

    a. & f.

  4. auguri anche a voi ( sexy couple)
    😉

  5. orsarossa said

    amatevi sempre furiosamente.
    mai come dio comanda.

    *orsa

  6. alfred58 said

    ma con un divino furore…

  7. vado a leggere il post :-))

  8. come inizio della perfetta manifestazione escatologica di Dio…

    è tutto questo eprchè non ero nato PRIMA IO !!! 😦

    GRRR

    ahahaha

    tilekko

  9. alfred58 said

    @ lefty

    una voce poco fa ci ha detto che “don Mario Galzigna” è diventato tuo padre spirituale; non sappiamo se ti porterà sulla via della salvezza o su quella della perdizione

    “delle religioni che nella vita stanno/ ipoteca di morte, istituite/a ingannare al luce, a dar luce all’inganno.” PPP

  10. un santissimo natale anche a voi cugini :-))

  11. chiccama said

    serenità se possibile e auguri per ciò che desideri!!
    chicca

  12. Gardenia said

    Auguri Auguri Auguri da Grazia

  13. anonimo said

    …”l’umile nascita del Messia come inizio della perfetta manifestazione escatologica di Dio” mi sembra più una convinta ontologia del potere temporale della Chiesa che tanto allontana da ciò a cui essa vorrebbe far avvicinare i credenti. D’altro canto se in nome di Dio si può uccidere tutto il resto appare quale inutile dissertazione. L’ostracismo dovrebbe essere reintrodotto ed applicato in prima istanza al capo dei capi romano.

  14. anonimo said

    #13
    fuori commento, ti lascio i miei auguri

    eventounico

  15. madmapelli said

    anche da noi ci sono gli auguri per tutti
    un abbraccio

    http://maddalenamapelli.splinder.com/post/15247560/AUGURI

    ahahhahaha

  16. alfred,
    la via è quella della “perdizione”, ovviamente…e su quella via Lefty, più che discepolo, funziona come un faro!!!
    🙂
    Ancora auguri di buon anno, alf e far.
    Se venite su heteronymos trovate una mia intervista [così vedete quanto so’ brutto! 😦 ]…

  17. alfred58 said

    ti abbiamo visto caro het, e troviamo una certa somiglianza con il grande Carmelo Bene, ti riascolteremo con più calma; siamo stati piacevolmente colpiti dal tuo eloquio…a presto

    alf e far

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: